Il ciclo del riciclo

Il progetto del riciclo vuole  proporre ai bambini uno stile di vita nuovo, che consenta di superare consumi talvolta eccessivi di oggi, che ci portano a sprecare molto di quello che abbiamo, rendendoli consapevoli che l’ambiente è un bene fondamentale che va tutelato. L’itinerario educativo-didattico  muove dalla naturale curiosità del bambino riguardo all’ambiente naturale, energetico, vegetale, animale che lo circonda. Attraverso l’esplorazione guidata e la continua scoperta, egli potrà così acquisire conoscenze sempre più ampie in relazione alla realtà ambientale e alle sue componenti. Il vissuto con i compagni e gli adulti fanno intuire al bambino la necessità di “stare meglio” nell’ambiente da lui abitato. Un forte stimolo alla raccolta differenziata ci viene pubblicizzata dall’amministrazione comunale con la collocazione di cassonetti in un’apposita area destinata, offrendo cosi uno spunto concreto e rintracciabile nel territorio in cui il bambino vive. Nell’organizzazione e attuazione del progetto si terranno in considerazione gli  interessi  dei bambini, sfruttando opportunamente le caratteristiche del comportamento infantile quali: la curiosità, il gusto dell’esplorazione e della scoperta e cercando al contempo  di stimolare la loro naturale creatività.

Mariagrazia Grisa

Da Ottobre a Maggio

Mezzani – Grandi

Il laboratorio del riciclo trova la sua collocazione nella sezione (spazio strutturato in cui in un angolo ci saranno tavoli da lavoro per le osservazioni, le sperimentazioni e le attività grafico-pittoriche) Nel tunnel in un angolo, verrà esposta la documentazione delle attività svolte dai bambini. Verranno utilizzati inoltre, il salone, l’atelier e gli spazi esterni dove il bambino può fare le sue scoperte.

Saranno utilizzati i seguenti materiali: materiale di recupero (cartone, plasticame, vetro, oggetti di legno, scatole ecc.) materiale strutturato, libri illustrati, televisore, videoregistratore e stereo, materiale di facile consumo, possibilmente creato da noi (coloranti naturali, colle naturali).

  • Saper distinguere tra elementi naturali e artificiali;
  • Conoscere le principali risorse della natura;
  • Intuire la responsabilità individuale nella salvaguardia dell’ambiente;
  • Saper decodificare simboli relativi alla tutela ambientale ed alla raccolta Differenziata;
  • Stimolare la creatività attraverso il riutilizzo dei materiali di recupero;
  • Percepire e discriminare materiali diversi;
  • Applicare concetti di appartenenza e non;
  • Rilanciare e stimolare l’interesse verso nuovi argomenti e saperi;
  • Condividere scoperte ed esperienze;
  • Rielaborare collettivamente l’esperienza;
  • Sviluppare la motricità fine;
  • Formulare ipotesi e fare previsioni;
  • Sviluppare l’autonomia nella gestione degli spazi e dei materiali.
  • Esperienze di esplorazione visiva e tattile dell’ambiente interno e se possibile esterno all’edificio scolastico;
  • Giochi di discriminazione e seriazione tra elementi naturali e artificiali;
  • Visione di filmati d’animazione su tematiche ambientali;
  • Costruzione e decorazione di contenitori che riproducono i cassonetti della raccolta differenziata dei rifiuti da mettere nell’edificio scolastico;
  • Ascolto e rielaborazione di racconti, filastrocche e canti inerenti al tema del riciclo;
  • Creazione di oggetti utili e decorativi utilizzando materiali di recupero;
  • Costruzione di un plastico dalla raccolta alla vita nuova;
  • Costruzioni di oggetti fantastici e giochi riutilizzando il materiale di “scarto”.

Le attività progettuali saranno documentate attraverso cartelloni murali e sarà allestita una mostra nel tunnel dei manufatti realizzati dai bambini con i materiali riciclati.
Nello spazio scolastico verranno allestiti dei vero-simili cassonetti per la raccolta differenziata.

Si effettuerà una verifica finale ma costantemente si monitorerà l’autovalutazione del progetto stesso e la verifica in itinere, mediante l’osservazione sistematica del bambino, il grado di coinvolgimento e di partecipazione raggiunto

  • Il filmato “Il riciclo” di Peppa Pig.
  • Filastrocca del riciclo.
  • Il canto “L’astronave di Capitan Rottame”.
  • Siti internet.
  • Libri vari di racconti per bambini sul riciclo.
  • Drammatizzazione “Riciclando si impara” Paoline.