Arte in natura/Artisti in erba

Un bambino è capace di giocare per ore con pochi fili d’erba, con un po’ di sabbia, con alcuni bastoncini o con dei sassi; la natura è un ambiente di per sé ricco e stimolante. E quando un bambino è stimolato dall’incontro coi piccoli aspetti della vita, sicuramente sarà capace di far emergere la fantasia e la creatività.

Nello spazio aperto e nell’incontro coi materiali della natura, essendo essi stessi materie prime dell’arte, i bambini possono sperimentare, cogliere e raccogliere nuovi stimoli e nuove idee.

In questo modo natura e arte si incontrano e si intrecciano per dare vita a numerose esperienze che, partendo anche da situazioni di gioco spontaneo, coinvolgono tutti i sensi, stimolando la creatività ed aiutando ad affinare i gesti e il senso del bello.

I bambini sono emotivamente ed affettivamente coinvolti da un mondo che considerano animato, un mondo che parla alla fantasia e che facilmente fa scattare la molla della creatività e dell’inventiva; per questo l’arte può essere utilizzato come strumento per comunicare ed esprimere sentimenti, emozioni, idee nate nel rapporto tra bambini e ambienti.

Anche attraverso l’osservazione di opere d’arte i bambini avranno la possibilità di imparare a leggere, confrontare e rielaborare la realtà per superare stereotipi e arricchire il proprio sé-gno confrontandolo con altri modelli.

Ilaria Frigerio

Ottobre – Giugno

Mezzani e grandi

Aula gufetti, Atelier, Cortile, Giardino, Salone, Spazio motorio

  • Elementi naturali
  • Materiali di recupero
  • Tavoli luminosi
  • Libri e riviste
  • Computer, stereo e macchina fotografica
  • Cartoncini, fogli, tempere, pennelli, colla, pennarelli, pastelli, gessetti
  • Affinare le competenze senso-percettive
  • Rafforzare le capacità di osservazione e attenzione
  • Discriminare e classificare secondo criteri
  • Percepire il proprio corpo in relazione alla natura
  • Vivere e rappresentare modi ed esperienze di relazione con l’ambiente naturale
  • Effettuare scelte ed esprimere preferenze
  • Migliorare la manualità fine
  • Favorire la capacità di collaborazione
  • Affinare le capacità di ascolto e concentrazione
  • Stimolare lo sviluppo del linguaggio per descrivere impressioni e sensazioni attraverso le esperienze in natura
  • Conoscere e sperimentare diversi materiali
  • Far emergere e valorizzare la creatività
  • Sviluppare una positiva immagine di sé
  • Accrescere il proprio repertorio lessicale
  • Acquisire un approccio indagatore del mondo
  • Ascoltare storie, poesie e canzoni
  • Conversazioni di gruppo
  • Raccolta, osservazione e discussione di materiali naturali
  • Confronti, classificazioni, seriazioni
  • Conoscere e riprodurre opere e tecniche di artisti famosi
  • Scoprire, osservare e disegnare agenti atmosferici e ambienti
  • Realizzare quadri coi materiali naturali
  • Frottage con le foglie e gli alberi
  • Mandala con elementi naturali
  • Piccoli progetti di arte in natura (sculture di sassi, giardino zen, ikebana)
  • Creare paesaggi fantastici e inventare storie
  • Realizzazione di cartelloni di gruppo
  • Esposizione degli elaborati personali
  • Fotografie
  • Video
  • Osservazione in itinere del coinvolgimento e dell’interesse dei bambini
  • Documentazione delle esperienze
  • Verifica finale del raggiungimento degli obiettivi prefissati
  • “Giocare con tatto” Beba Restelli
  • “Giocare con la natura. A lezione da Bruno Munari” Beba Restelli
  • “Materie intelligenti”
  • “Il giardino di Matisse”
  • “Con gli occhi di Mirò”
  • “I regali della natura”
  • “Il bosco delle meraviglie e la scoperta dell’amicizia”
  • “Facciamo i colori!”